Rio 2016 in vasca e dintorni

greg e gabriele, rio 2016

In foto, l’epilogo. Questa la storia.

6 agosto

Il nuoto italiano riparte dalla disfatta di Londra 2012: zero medaglie e tanto nervosismo. Rispolvero il buon vecchio videoregistratore per evitare notti in bianco: le gare sono in detti rio 2016programma alle ore 3 italiane. Se il buongiorno si vede dal mattino, il bronzo di Gabriele Detti nei 400 s.l. (3:43.49, soli 9 centesimi in più del tempo che valse a Rosolino l’oro a Sidney 2000) nella prima giornata è un esordio pieno di speranze.  Dopo una pessima partenza, Detti risale dal 6° posto al 3° negli ultimi 100 metri. Primo posto per Conor Dwyer (USA, 3.43.42), secondo per Mark Horton (AUS, 3.43.84). Sul podio sfoggiamo una orribile divisa Emporio Armani.

7 agosto

Il nuoto resta  in secondo piano fino all’alba italiana. In giornata arrivano gli esaltanti ori di Fabio Basile (Judo 66kg) – 200° oro olimpico della storia italiana – e di Daniele Garozzo (fioretto indivuduale uomini). Basile, 21 anni, sconfigge il coreano An Baul per Ippon dopo appena un minuto e ventiquattro secondi. Poi tutti a leggere cosa sia l’ippon. L’ippon è una specie di ko tecnico con il quale metti l’avevrsario sulla schiena battendolo senza possibilità di replica.
Garozzo per poco non chiude i conti nel primo assalto (14-8),  poi cede un pochino prima di chiudere 15-11 contro Massialas, n°1 del ranking mondiale.
cagnotto dallapeIn serata, anche Tania Cagnotto- Francesca Dallapè ripartono da dove avevano finito a Londra 2012 e servono la vendetta molto fredda del podio sfiorato quattro anni prima: argento dietro le irraggiungibili cinesi.
Poco più tardi tocca a  Phelps riprendere il suo discorso: il rientro dopo l’annunciato ritiro e medaglia d’oro nella staffetta 4X100 s.l. che porta il suo totale a 23 medaglie olimpiche di cui 19 d’oro.

9 agosto

Ritornando in vasca, annoto la delusione di Federica Pellegrini nel 200 s.l. Entrata in finale con un terzo tempo che faceva ben sperare, la Pellegrini ha nuotato un po’ pesante e al di sotto dei suoi standard stagionali (che le sarebbero valsi il bronzo) chiudendo al quarto posto dietro la diciannovenne Katie Ledecky (1:53:73),  Sarah Sjöström ed Emma McKeon (3 decimi più veloce di Federica). Poco prima Luca Dotto non era riuscito a qualificarsi per la finale dei 100 s.l.  michael-phelps-gold-rio-olympicsPoi di nuovo in vasca sua maestà Michael Phelps: oro nei 200 delfino e poco dopo nella staffetta 4X200 stile libero che porta il suo totale a 21 ori olimpici.
E’anche la giornata dei fischi alla russa Yulia Efimova, argento nei 100 rana, per ben due volte squalificata in passato per doping e successivamente riammessa sulla scia del caso doping di stato in Russia. La dichiarazione dello squalo di Baltimora: “La presenza della Efimova a Giochi mi spezza il cuore e mi fa letteralmente incazzare…Qui ci sono atleti che gareggiano dopo essere stati trovati positivi per due volte, qualcuno deve intervenire”.

 11 agosto

Mentre il nuoto italiano sparisce dopo il buon esordio, Phelps continua a ricoprirsi d’oro, il ventiduesimo in totale, nei 200 misti (1.54.66, due secondi meno di Kosuke Hagino arrivato secondo) che risulta essere il 4° oro di fila nella specialità  in quattro olimpiadi (totale del primato: 12 anni).
di costanzo, abagnale.jpgNella giornata, da segnalare la storica medaglia nel canottaggio “2 senza” targata Campania: Marco di Costanzo e Giovanni Abagnale vincono il bronzo dietro a Nuova Zelanda e Sud Africa conquistando un podio che mancava dalle Olimpiadi del 1948 (bronzo anche lì). Una coppia nata per caso a inizio Giochi Olimpici a causa della squalifica di Nicolò Mornati per doping. Attenzione al cognome di Giovanni: la provenienza geografica è la stessa, le capacità anche, ma questo ha una “b” in meno dei mitici fratelli.

12 agosto

La notizia è che Phelps non vince l’oro, battuto da uno dei sui fans in acqua. La gara dei 100 delfino è vinta dall’outsider di Singapore Joseph Shooling in 50″39, poi ex equo: Phelps, Le Clos, Cseh a 51″14. Nelle batterie dei 1500 s.l. Gregorio Paltrinieri va in finale con il miglior tempo e si prepara al gran giorno atteso da sempre. Passa anche Gabriele Detti con il 5°tempo. Sparisce dalla finale invece Sun Yang, primatista mondiale, attesissimo alla sfida con il nostro Greg.

14 agosto

Gabriele detti conclude la sua olimpiadi così come aveva iniziato: ancora bronzo, stavolta nei 1500 s.l. gara in cui Super Greg Paltrinieri distrugge tutti e sfiora il record mondiale nel suo oro olimpico (14:34:57). Secondo l’americano Jaeger a quasi 5 secondi (14:39:48) e poi Detti (14:40:86) che recupera negli ultimi 200 metri risalendo al terzo posto e sfiorando l’aggancio a Jaeger.

greg paltrinieri oro rio.jpg

Gabriele e Gregorio, facce pulite e sorridenti dello sport italiano, poco protagonisti fuori dall’acqua ma vincenti. Si parla ancora dell’ultima olimpiade della Pellegrini (suo l’ultimo oro italiano otto anni fa), spero che a questi due vengano riconosciuti onori e attenzioni diversi rispetto a uno spot di uno shampoo.
E per finire, a proposito di addii:
Michael Phelps vince l’oro nella staffetta 4X100 mista chiudendo la sua saga olimpica con 30 gare, 28 medaglie di cui 23 ori. A bordo vasca, occhi lucidi e saluti per tutti.
Ma soprattutto l’ultimo imperioso tuffo della eccellente carriera sportiva di Tania Cagnotto, quello che stacca il record personale e le permette di conquistare il bronzo olimpico che vale come un oro, essendo lì davanti le inarrivabili cinesi Shi Tingmao e He Zi. Quest’ultima riceverà a fine gara la dichiarazione di matrimonio in diretta mondiale dal suo fidanzato con tanto di anello e genuflessione. Per la cronaca, la He Zi ha detto sì: sarebbe stato molto divertente se avesse detto no..

La seconda settimana olimpica si apre con altre ottime notizie.
La pallanuoto femminile chiude il girone al primo posto (vittorie sicure contro Brasile, Australia e Russia). La pallanuoto maschile va tra alti e bassi, ma chiude al terzo posto dopo le tre iniziali vittorie (tra cui Montenegro) e le sconfitte con Croazia e gli USA.
E infine la pallavolo maschile, autorevole nel chiudere al primo posto il suo girone avendo battuto i campioni europei della Francia, quelli di World League (gli USA) e i padroni di casa del Brasile.

E adesso parto per le vacanze, cercando di dare uno sguardo alle promettenti squadrette sopra citate 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...