Fantaeuroderby: Posillipo – Acquachiara 6-6

P1130553

Napoli, 28 marzo 2015, finale di andata Coppa Len

Strepitosa finale di andata della Coppa LEN tra Posillipo e Acquachiara, società che più che cugine potrebbero essere mamma e figlia. Non ricordavo un’atmosfera del genere da anni, forse dovrei tornare ai tempi della prima coppa campioni. Aria di gran festa e ritorno della pallanuoto napoletana ai fasti che le sono consoni: spalti colorati e rumorosi, famiglie e bambini, palloncini e una partita corretta, tiratissima ed emozionante fino all’ultimo secondo.
Mi trascino mio nipote di otto anni e, nonostante arriviamo alle 18.30, non sente per niente il peso della lunga attesa e quando comincia la partita fa più casino di me, pur non resistendo ai tentativi di corruzione dei tifosi dell’Acquachiara alle nostre spalle (consistenti in palloncini e bastoni gonfiabili). Da parte mia invece l’attesa si sente e pure tanto, dopo lunga lontananza per i nefasti dell’era Cufino e tanta scaramanzia perché troppi ricordano che il Posillipo nelle finali europee non ha mai sbagliato.
Il Posillipo parte con una concentrazione e personalità che non ricordavo da anni. La partita poteva finire diversamente se quella concentrazione fosse rimasta per tutto l’incontro – cosa in onestà molto difficile – e non avesse originato tre errori gravi che potevano costare anche la sconfitta.
Due tempi perfetti, soprattutto in difesa, grazie anche al fatto che l’Acquachiara inizia molto contratta. Klikovac segna dopo soli 40” da centroboa, poi Renzuto Iodice raddoppia nel secondo tempo poco dopo la strepitosa parata da standing ovation di Tommi Negri su Paskvalin. L’unica distrazione è all’ultimo decimo di secondo del secondo tempo che costa un rigore che Negri per poco non para. Qui si sblocca l’Acquachiara che infatti pareggia a inizio terzo tempo con gol da fuori di Perez che sorprende tutti. Il Posillipo potrebbe staccarsi di nuovo, ma Radovic si fa parare un rigore e tira fuori anche la ribattuta di Caprani (primo errore grave).

Grande gol di Bertoli dai due metri in superiorità numerica (si vede quasi il costume fuori dall’acqua), poi nuova dormita e pareggio da fuori di Pektovic e infine clamoroso gol di Paskvalin che riceve un distratto retropassaggio di Gallo (secondo errore gravissimo). Il capitano comincia a cedere dalla stanchezza, l’Acquachiara continua a sbagliare le superiorità numeriche anche grazie alla perfetta difesa rossoverde. Alla fine ne segnerà 1 su 12, ma il Posillipo fa poco meglio con 2 su 10, numeri molto bassi che testimoniano la giornata poco felice dei (pochi) tiratori rossoverdi.
Quarto tempo e altro bel gol di Bertoli da fuori (4-4), poi Lanzoni e Radovic per il 5-5.
A questo punto (siamo a 90” dalla fine) Perez riporta l’Acquachiara in vantaggio con un gol dai due metri lato cattivo (terzo errore grave) in collaborazione con la superficialità dalla difesa posillipina. L’ultima superiorità del Posillipo è da infarto: la palomba di Saccoia batte sulla traversa e si ferma sulla linea; Caprani allontana ma la palla finisce a Klikovac che insacca a 2” dalla sirena.
Punteggio giusto anche se, per come era iniziata e per gli errori commessi, il Posillipo ha perso una buona chance di portarsi avanti nei confronti dell’Acquachiara che resta comunque la favorita. Il recupero a fil di sirena fa ben sperare sulla tenuta atletica e mentale della squadra che, inutile ribadire, è finalmente lontana anni luce dal periodo buio dell’era Cufino.
Il 6-6 finale permette alla festa di continuare fino alla prossima partita: appuntamento all’11 aprile per la finale, quella del chi vince si prende la coppa. Incrocio le dita!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...