Mercatini italiani: Trento, Bolzano, Merano

Bolzano, pza Walther (29)

Veloce promemoria della settimana trascorsa tra Trento, Bolzano, Merano e Brunico (15 – 20 dicembre 2014). (vai alla galleria fotografica)

La prima tappa è Trento, in cui ci fermiamo solo per la sera. Avevo visto la città già nel 2004 e mi spiace oggi non aver avuto la possibilità di appuntare tutte le cose che vidi quella volta.
La città è piccola e accogliente, l’architettura è di matrice gotica e medievale su cui sono intervenuti i successivi rifacimenti rinascimentali ai tempi del vescovo Bernardo Cles (1514). Il centro è a pochi minuti a piedi dalla stazione: il grosso delle attrazioni è tra il duomo e il castello del Buonconsiglio che trovo chiusi dato l’orario.

In piazza duomo si affacciano le case Cazzuffi Rella con i loro affreschi del 1500 e da cui diparte via Belenzani, con alcuni edifici importanti (palazzo Colico e palazzo Thun) affrescati anch’essi.

In tempo di mercatini, piazza duomo è un leggero antipasto per l’atmosfera più avvolgente che da via Mazzini conduce in piazza Fiera dove si sviluppa il principale (seppur piccolo) mercatino. Più ridotta è invece l’area a piazza Battisti, così come il piccolo mercato per bambini in piazza Dante, davanti alla stazione.
Le indicazioni in città conducono facilmente ai vari punti addobbati a festa e la città si gira piacevolmente e rapidamente a piedi.

Anche a Bolzano ero stato nel 2004, anche in questo caso non ho nessun appunto di viaggio. In quell’occasione mi ero spinto verso castel Marreccio, ma adesso, per il ridotto tempo a disposizione, mi limito al centro. La temperatura è discreta (intorno 6-10°C) e, fortunatamente, al secondo giorno si ferma la leggera pioggia e irrompe il sereno. Certo, la mancanza della neve toglie magari un po’ di fascino all’atmosfera natalizia, ma soprattutto è una bella preoccupazione per tutto il settore turistico.

La città è tutta illuminata, fin dalla stazione che è poi a pochi metri da piazza Walther, cuore della città e non solo durante il Christkindlmarkt. Qui si respira un po’ più l’atmosfera tipica dei mercati tirolesi (e non potrebbe essere diversamente considerata la storia della città e la sua posizione geografica). Anche Bolzano è un piccolo centro e si gira facilmente e rapidamente a piedi: piazza delle Erbe, via dei Portici, via del Museo, piazza del Grano sono gli itinerari principali.

Come dicevo, il mercatino più famoso è in piazza Walther: bel posto, molto accogliente e discreto. Sul lato ovest della piazza si apre il Palais Campofranco il cui cortile è un bellissimo giardino natalizio, peccato però che è sempre affollatissimo. Anche in piazza Municipio c’è un piccolo mercato, meno pittoresco ma che ospita artigiani da tutta Italia. La “via dei presepi” (Corso Libertà) ospita presepi della val Gardena (almeno quest’anno) ma, contrariamente a quanto m’aspettavo, i piccoli presepi sono esposti nelle vetrine di alcuni negozi sotto i portici e quindi l’atmosfera è fredda.

Ho tempo per alcune visite: il duomo, la chiesa dei domenicani e la sua cappella di San Giovanni (tutta affrescata da pittori di scuola giottesca), la chiesa dei Francescani (lungo una strada meno affollata e più tranquilla della città). E poi c’è ovviamente via dei Portici, strada del XII secolo con facciate dai diversi stili architettonici, “divisa” nel lato italiano (lato settentrionale) e lato tedesco (deutsche Gewölbe, il lato opposto). Sotto i portici, tra gli altri negozi, c’è la bottega degli artigiani altoatesini, il palazzo Mercantile e una serie di passaggi che conducono alle vie parallele.

Dove mangiare. All’osteria/birreria Ca’de Bezzi (in via Andrea Hofer: è una antica mescita dell’ordine teutonico) vale la pena prenotare perché è sempre piena. E’ un bell’edificio, ha una bella sala e un piccolo biergarten.
Un po’ di spazio in più si trova nella Fosterbrau (Goethe str., su piazza delle Erbe) dove si mangia discretamente in sale eleganti. Hopfen (pza del Grano), è un posto molto carino, buona birra ma cucina nella media. Se possibile, provate a prenotare un posto al Cavallino Bianco, oppure aspettate all’ingresso il vostro turno: locale rinomato, buona cucina, ma a noi il servizio è particolarmente lento e distratto. Infine Vögele (via Goethe), carino, accogliente (ci sono altri tre piani di sale) e cucina buona, forse il posto migliore dove siamo stati.

Riesco a fare anche un giro a Merano: circa 45′ di treno da Bolzano e poi 15 minuti per raggiungere il centro, meglio lungo via Mainardo che porta direttamente in centro. La città è architettonicamente molto simile a Bolzano, ma il mercatino è ancora più accogliente perché si sviluppa da Piazza Rena seguendo la Passeggiata Lungo Passirio (il fiume che attraversa la città). Un paio di ore sono sufficienti per una visita al mercatino e alle vie limitrofe e per ritornare alla stazione. Non ho tempo di fare molto altro: ad esempio la visita al castello o la salita lungo la passeggiata Tappeiner.Merano

A Brunico non c’è molto da visitare, soprattutto se si arriva intorno alle 17 e il castello è chiuso. Il mercatino si sviluppa lungo via dei Bastioni ed è piccolino, quindi poco aggiunge a quanto visto nelle altre due città altoatesine.

Annunci

2 risposte a “Mercatini italiani: Trento, Bolzano, Merano

  1. A volte si prendono aerei, si va oltre confine giusto per dire: “sono stata/o all’estero” e… poi ci perdiamo queste meraviglie della nostra terra. Ah!! L’anno prossimo starò in Italia. Ciaoo Bea
    Ps: bellissimi i tuoi scatti

  2. Sai, spesso andare all’estero, soprattutto in Europa, è più facile ed economico che visitare l’Italia. Ci sono tanti posti qui che ancora devo vedere e spero di poter rimediare. Al momento però, dopo aver letto della tua Berlino, mi è venuta voglia ancora di germania 🙂 Alla prossima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...