Valencia e Dénia (19-23 settembre 2013)

Piccolo resoconto della piccola vacanza in Spagna. Del passaggio dall’estate all’autunno non ce ne siamo proprio accorti, impegnati, si fa per dire, a dormire sulla spiaggia semideserta di Dénia al caldo dei circa 28°C.
Per una vacanza così oziosa, il resoconto non può che essere ridotto all’essenziale, nel caso qualcuno – me incluso – si trovasse a trascorrere qualche ora a Dénia (Alicante) o Valencia.

Comincio da Dénia, piccola città a sud di Valencia, dove non c’è molto da fare e da vedere pur essendo un importante porto per l’imbarco verso le Baleari (l’aliscafo per Ibiza impiega comunque circa 3 ore). Noi alloggiamo fuori il centro, ospitati in zona Le Marines, a circa 30 minuti a piedi dal centro storico (c’è una sola linea di autobus che percorre la zona lungo le spiagge): il cortile dotato di piscina ha aggiunto non poco alla vacanza. A Dénia si arriva con il bus ALSA da Valencia in circa 2 ore: il biglietto on-line si può acquistare dal sito ALSA o dal sito movelia.es. I siti offrono orari e mappe con le fermate.

La parte più caratteristica di Dénia che vale un bel giretto a piedi, al tramonto o di sera, è quella tra Esplanada Cervantes, Plaza Valencia, l’Ayuntamiento e Calle Loreto. A Calle Loreto ci sono ristoranti e bar molto carini (vedi ad esempio “Tasca La Ti Pepa Teresa”) e la zona ci è sembrata la più autentica del posto. Dietro l’Ayuntamiento (il municipio) si sale verso il Castello, principale attrazione della città, che di questi tempi chiude alle 20 e quindi non riusciamo a vedere (precedenza al mare!). Alcuni scorci interessanti e qualche ristorante carino si vedono in Plaza San Antonio, Placeta de la Creu (nascosta tra la strada Les Marines e il Raset) e plaza Mariana Pineda (su cui affaccia “Al Forn”, buona cucina anche se con poca varietà). Su Esplanada Cervantes c’è un mercatino, mentre i ristoranti mi sembrano molto turistici. Lungo la spiaggia verso Les Marines abbiamo pranzato da “Ferdinando” (aperto fino alle 17), segnalato dal sito di Dénia e dai nostri ospiti che dicono che si mangi un’ottima paella. Il costo della vita notturna non mi sembra da poco, sopratutto in relazione alle dimensioni e alle attrattive del posto: mediamente si mangia con 15-20€.

Il mare, per quello che abbiamo visto almeno a Les Marines (zona Nord), non è granchè perchè è opaco per il fondale terroso e la presenza di numerose mucillagini. Forse meglio va nella più rinomata Les Rotes, verso Sud.

E veniamo a Valencia, che abbiamo vissuto per meno di 24 ore solo come tappa prima di riprendere l’aereo verso l’Italia. Di sicuro un solo giorno è troppo poco per visitare la città; direi che due possono essere un buon compromesso. Il centro si raggiunge facilmente dall’aeroporto con la metropolitana che è dotata di una ottima rete di linee (considerate le dimensioni non grandi della città). Per il resto, ci si muove bene a piedi e anche in bicicletta.

Valencia, placa de la virgen (1)Valencia mi è sembrata una tipica città spagnola, per architettura e ritmi di vita, piacevole da visitare, con una paio di attrazioni museali di rilievo e, ovviamente, ampie spiaggie. Tra le altre cose, mi è parsa una ottima città per bambini essendo dotata di molte attrazioni per i più piccoli: la mega statua del Gulliver utilizzata per scivoli e percorsi, l’acquario, i parchi giochi lungo il Turia, la rete di strade in miniatura nel Jardines del real.

Il nostro albergo (Hotel Continental) è a pochi passi dalla metro Colòn  e dal municipio.
Proprio dalla bella plaza de l’Ajuntament inizia l’itinerario più interessante per la visita della città. Proseguendo verso nord, è caratteristico e caotico l’insieme dei vicoli tra Calle Maria Cristina (che conduce rapidamente al Mercado Central, purtroppo chiuso di domenica) e Carrier de Sant Vincent Martir (che porta verso Plaza de La Reina e la cattedrale). Oltre la cattedrale c’è Plaza de La Virgen, che mi sembra il cuore della città vecchia, bella di giorno e di sera.

Da Plaza de La Virgen si può seguire un breve itineriario della Valencia medioevale, lungo ad esempio Carrer des Cavallers e poi Carrer Serranos o Calle Baia. Le strade conducono a una delle due belle porte cittadine in pietra, in particolare Torres de Serranos (accessibile al pubblico), mentre la Torres de Quart non riusciamo a vederla. Da Torres Serranos si comincia a vedere il percorso verde che una volta era attraversato dal rio Turia e che adesso è il celebre parco omonimo, 9 km all’interno della città che conducono fino alla Città delle Arti e della Scienza.

Il percorso del Turia attraversa zone verdi, divertenti parchi giochi (come il Gulliver), il palazzo della musica e infine si conclude alle bellissime costruzioni della Ciudad de las Artes y las Ciencias, che per ragioni di tempo e di costo decidiamo di non visitare. L’ingresso è costoso (supera i 30€ se si accede a tutte le attrazioni) e la visita completa richiederebbe troppo tempo, considerate le dimensioni del complesso e la sua offerta (il planetario, il museo della scienza, l’auditorium e l’acquario).

La nostra unica visita museale è il Museo delle Belle Arti (ingresso libero) che, seppur offra quadri interessanti, questi sono quasi tutti a tema religioso.
Breve conclusione riservata alle soste gastronomiche, soprattutto per ricordare che nella zona di Las Arenas, cioè la zona mare, i ristoranti sono soprattutto verso sud, per intenderci tra le fermate metro Les Arenas e Neptù. Originale la cena di domenica (del tutto casuale) alla “Cerveceria 100 Montaditos” (Plaza San Lorenzo): le ordinazioni le fanno direttamente i clienti alla cassa e la domenica il bar serve a 1€ le bevande e tutti i suoi originali minipanini farciti con tante varianti.

Annunci

Una risposta a “Valencia e Dénia (19-23 settembre 2013)

  1. VALENCIA, non so nemmeno io quante volte ci sono andato 😛
    Denia, invece, mi manca: sulla costa blanca sono stato a Javea, Calpe, Altea, Benidorm e stop 😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...