Roger Waters e il colossale The Wall

Da persona poco esperta in materia Pink Floyd, ho deciso di evitare ogni inutile ripetizione sulla storia del disco e dello spettacolo. Anche perchè, leggendo in rete, tra tante ovvietà affiorano anche copie dei riassunti di Wikipedia. Lascio però un ricordo del bellissimo spettacolo musical-teatrale messo in scena da Roger Waters allo stadio Olimpico di Roma (28 luglio 2013) e lo affido a qualche scatto della mia digitale senza molte pretese.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il posto in curva Nord ha permesso di godere tutta la scena, il palco da 150 metri e gli effetti visivi. Per contro, con tali dimensioni, i musicisti sono poco più che comparse. E quando il muro è completo e la band suona per qualche decina di minuti alle sue spalle, l’effetto cinema è completo. Però la musica non si spreca e suoni, video e attori (Waters) si legano emotivamente fino alla fine.

Questo slideshow richiede JavaScript.

The Wall è uno spettacolo che coinvolge anche chi non ha molta coscienza dei Pink Floyd, attuale, duro, diretto. Oggi soprattutto nel messaggio antimilitarista. Scenograficamente travolgente fin dai primi minuti quando un aereo si schianta sul palco incendiandosi. Commovente nell’interpretazione di alcuni brani e nel vigore, la convinzione e la forza con cui Water porta ancora adesso lo spettacolo in giro per il mondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...