Gita a Firenze:c’è Florentia Posillipo

Per colpa o per merito di un nuova formula dei play off, per riuscire a vedere una partita che conta non ho molte alternative che vedermela in trasferta. La classifica quest’anno ci piazza al terzo posto con 52 punti, alle spalle  dei campioni d’Italia 2011 del Recco (66 punti, 22 vittorie, scudetto già assegnato per manifesta superiorità), del Savona (57 punti) e davanti al Brescia con 43 punti. Niente male, soprattutto rispetto a quanto si temeva alla vigilia a causa di una campagna acquisti molto dubbia.
Ai quarti di finale ci tocca la Florentia e quindi ne approfitto per rivedere Firenze nel primo week end della settimana della cultura 2011.  A pensarci bene tra i vari miei diari manca proprio Firenze, una delle mie città preferite, l’unica, come diceva Totò, che non fa sentire la mancanza di Napoli. Comunque stavolta parlerò di pallanuoto.
Dopo la misera ultima giornata di campionato  (umiliazione 14-7 a Brescia) si riparte consapevoli che niente è scontato (tranne lo scudetto) come proprio il Brescia ha avuto modo di sperimentare sulle sue spalle: il  Bogliasco le rifila un 9-6 che, con la formula di andata e ritorno, sarà rimediabile solo con una partita perfetta.
Ma veniamo alla nostra, cioè alla mia. Raggiungo la piccola piscina di Bellariva, molto più raccolta della dispersiva e fredda Scandone. Caso vuole che incontro un vecchio compagno di pallanuoto anche lui in trasferta a Firenze ma proveniente da Bologna. Ci sediamo dietro una panchina, c’è qualche amico del circolo Posillipo, ma soprattutto i fiorentini che non tradiscono la loro storica irriverenza: atmosfera molto allegra.
La partita che ne viene fuori è molto confusa, errori da entrambe le parti ma è la Florentia a partire a razzo con Minetti sugli scudi e un parziale di 2-0. Poi il Posillipo ribalta in poco tempo aggiundicandosi il primo tempo per 5-3. Laddove la partita non decolla, ci pensa l’arbitro Caputi a dare spettacolo con una serie di espulsioni dai dubbi motivi. Cominicia Vannini tra i dirigenti della Florentia (dopo tre minuti di gioco) e poi tra il terzo e il quarto tempo c’è lo show dell’arbitro: fuori Minetti, Radu, Perez, Hutten e pure Silipo senza che la partita abbia mai dato segno di nervosismo o cattiveria.
L’uscita di Minetti toglie uno dei pochi punti forti alla Florentia e forse il risultato finale, con lo scarto di due soli gol, può  anche essere maturato qui. Finisce 10-12 con il Posillipo che porta a casa un importante +2 per la gara di ritorno. Tra i migliori della Florentia metterei Minetti, Bini e Radu. Per il Posillipo ho visto Saccoia fuori partita, un ottimo Hutten, buona gara di Perez e Baraldi (entrambi con un gran gol). Per entrambe le formazioni pessime percentuali con l’uomo in più (3/14 per laFlorentia, 1/7 per il Posillipo ovvero il Posillipo ha preso ben 9 gol a uomini pari).
Se questo è lo standard da attendersi per queste due squadre nei play off, direi che non c’è da aspettarsi niente oltre la semifinale. C’è  un po’ di tempo per ritrovare fluidità e concentrazione. Il ritorno è venerdì 15 aprile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...