I nuovi The Musical Box: Roma 8 novembre 2008

Parole chiave: Concerto Musical Box Trick of The Tail Roma Denis Gagnè Martin Levac

Rieccomi con i The Musical Box, nella nuova – vecchia formazione per proporre il A Trick of the Tail Tour. Le cose per il gruppo canadese erano evolute in modo molto caotico negli ultimi tempi. Prima l’addio di Denis Gagnè, poi la separazione dal successore front man Martin Levac per insanabili dissidi. Rimasti scoperti nel ruolo di Phil Collins a pochi mesi dall’avvio del nuovo tour, i The Musical Box avevano arruolato in tutta fretta Ron Belgard, per poi licenziarlo perché probabilmente non avevano ottenuto i risultati sperati. Allora ecco che rientra Denis che fu Peter Gabrel e ora è Phil Collins; ma Denis non suona la batteria e quindi nelle parti strumentali Denis ha il cambio con Marc Laflamme che si siede alla batteria con il risultato che di Phil Collins ce ne sono due.

Insomma qualcuno aveva obiettato che sarebbe stato meglio sospendere il tour piuttosto che partire con una soluzione rattoppata.

Ed eccoli qui a Roma, al solito Granteatro e come lo scorso anno introdotti dai The Watch, band progressive italiana dalle forte influenze Genesis. I The Watch suonano molto bene, il limite è la musica poco innovativa ma più di tanto non credo si possa innovare…

Appuntamento come da rito con il Genesis Forum Italia: siamo tutti un po’ curiosi di vedere come sarà il concerto, qualcuno scettico circa la figura di Denis.

Il palco allestito per i The Musical Box è quello del tour del 1976: due batterie e il set di tamburelli per Denis-Phil. Dietro c’è lo schermo dove saranno proiettate diapositive e qualche filmato (come quello del video di Robbery Assoult and Battery). Alla seconda batteria è confermato Gregg Brendian che ci dice come abbia dovuto studiare lo stile di Bill Brudford per adattarsi al suo nuovo ruolo (che gli calza molto bene).

L’apertura è con Dance on a Volcano e per me è molto strano sentire una voce che con quella di Phil Collins ha poche similitudini. L’esecuzione è come al solito eccezionale, il suono potente, le movenze di Denis sempre studiate alle perfezione, ma la voce non mi piace proprio e il pezzo perde un po’ nella sua riuscita. Poi si incomincia a fare l’orecchio, si accetta meglio che la voce non sarà quella di Phil e soprattutto si apprezza molto la mimica di Denis identica al Phil del 1976.

La scaletta per me è grandiosa. Sopra le righe trovo Los Endos, Entangled e Supper’s ready con il laser d’atmosfera nella parte finale. Ottima anche Firth of Fifth suonata ancora con la parte di piano iniziale (sempre impeccabile David Myers, forse perde l’ultima nota) e Cinema Show con la parte strumentale suonata però più lenta rispetto alle esecuzioni del periodo Gabriel. Ottima comunque anche Dance on A Volcano, travolgente inizio di concerto, a parte il primo dubbioso impatto con la voce di Denis.

tmb-hamburg035

Nelle parti strumentali appare da dietro alla batteria Marc Laflamme vestito e truccato come Denis così che il cambio di persona non è notato dagli spettatori se non per le evidenti differenze fisiche tra i due. Niente male comunque anche Marc nonostante un paio di piccoli errori.

Su I know what I like tocca a Denis improvvisarsi alle percussioni, mentre mi sembra su Robbery è Marc che finge di cantare seduto alla batteria mentre Denis (invisibile dietro le quinte) ci mette la sua voce.

Un altro bellissimo passaggio è il The Lamb "in casserole” piccolo recupero di The Lamb con The Lamb lies down on Broiadway, Fly on a Windshield (di impatto l’attacco con il bagliore di luci e i teschi sugli schermi) e Carpet Crawlers.

tmb-hamburg000a

Il concerto propone anche White Mountain in versione acustica che a me non piace perché non l’ho vista adatta alla scaletta, sia come pezzo sia come scelta di eseguirlo sonoramente un po’ spoglio.

Insomma senza dubbio un gran bel concerto, nonostante la non perfetta adattabilità della voce di Denis.Sul futuro dei The Musical Box al momento non si sa nulla: peccato perdere l’appuntamento annuale con i Genesis d’annata.

(Alcune foto su: http://www.genesis-fanclub.de/photogalleries/thumbnails.php?album=180)

 

Annunci

3 risposte a “I nuovi The Musical Box: Roma 8 novembre 2008

  1. …..ma Denis non è un giocatore del Napoli?? :O  :)))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))
     
    perdonooo! 😉

  2. GRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR!!! E Negroamaro non è un vino? O se l’hanno bevuto loro????:)) Però vuol dire che l’articolo l’hai letto!!Grazie;)

  3. A parte che si chiamano NegrAmaro (sia il vino che il mitico gruppo <ahahahaha> è scappata una risata pure a me!) ti informo che da quando qualche scellerato mi ha insegnato a leggere…ahimè, ho questa brutta abitudine…. 😉
     
    mica come "qualcuno" che si ferma a contemplare solo le "figure"…. :))
    Tiè!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...