I 60 anni del 33 giri

 
Il 21 giugno 1948 nasceva il long playing microgroove record (disco a microsolco di lunga durata). Fu realizzato dalla Columbia Records e presentato al Waldorf Astoria in New York in una affollata conferenza stampa. Fu scelto il solstizio d’estate in quanto giorno più lungo, così come il 33 giri si apprestava a divenire il disco dalla durata maggiore. Esso infatti permetteva per la prima volta di ascoltare una intera sinfonia senza cambiare disco. Il nuovo matariale del supporto, il vinile (PVC), permise di rimpicciolire i solchi e abbassare il numero di giri da 78 (dischi in gommalacca) a 33 e 1/3 (da cui "33 giri") così da poter raggiungere tempi di ascolto da 25 minuti fino a 40 per facciata. Il primo album pop su 33 giri fu una raccolta di successi di Frank Sinatra "The voice of Sinatra", già pubblicata in 78 giri, seguito da un Concerto Per Violino di Beethoven  eseguito dalla New York Philarmonic Orchestra diretta da Bruno Walter.
Forse oggi più di ieri il fascino del vinile, con la sua fragilità, la delicatezza, la lentezza nello scorrere, è più vivo che mai.
(Grazie a RainyDayMan della community di Area Protetta) (Domenico, 20 giugno 2008)
 

giradischi

Annunci

Una risposta a “I 60 anni del 33 giri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...