The Musical Box: la time machine!

Foxtrot e Black Selling: Roma 9 e 10 novembre 2007
 
Foto del Black Selling: clicca!
Foto del Foxtrot: clicca!
 
Stavolta comincio dalla fine. Il prossimo anno i The Musical Box saranno in tour con il "The Trick of the Tail tour" (prevista una data a Roma) e corrono molte voci sulla formazione futura. Ho provato a chiedere qualcosa al nuovo batterista (Gregg Bendian), ma lui, molto diplomaticamente, mi ha detto che "spera" di essere il batterista di quel tour e che in questi giorni si sta decidendo riguardo il cantante: Denis sembra lasciare in favore di Martin Levac,il vecchio batterista clone di Phil Collins.
Ritornando alle due serate, i concerti dei TMB sono sempre occasione per un buon raduono del Genesis Forum Italia. Nelle due serate siamo circa 10 all’appello.
Come al solito, prima del concerto ci si intrattiene sotto al palco ad ammirare la strumentazione e la loro sistemazione così come erano anni fa. Purtroppo stavolta un po’ di magia è dissolta a causa degli strumenti dei The Watch, prog-band italiana, che aprirà il concerto dei TMB.
I TMB sono sempre perfetti nelle esecuzioni e maniacali nel riproporre scene e movenze del quintetto dei tempi d’oro.
Foxtrot ripropone quello che fu il tour che segnò la svolta nella carriera dei Genesis. La scenografia è essenziale (è quella della copertina del Genesis Live) e anche i costumi sono ancora in fase di rodaggio. Ad esempio The Musical Box (il brano) è riproposto senza la "old man mask" e il vestitino rosso che fu di Jill Gabriel. La resa non è delle migliori, nonostante il fascio di luce sulla faccia di Denis in "Now! Now! Now!…".
Anche l’esecuzione dei pezzi era quella del 1972: gli stessi pezzi eseguiti nel Black Selling hanno una forza maggiore e una corposità dei suoni diversa.
Nella scaletta spicca come al solito Watcher of the skies e l’intro di tastiera che catapulta tutti a 35 anni fa, le ali di pipistrello e gli occhi brillanti nel buio di Denis/Peter. Supper’s ready rapisce già da ora e culmina con l’esplosione dei fuochi in "And it’s hey babe, with your guardian eyes so blue".
Il secondo bis è "Can Utility and the coastliners": deliziosa, da sola vale il concerto!
Con il Black Selling, concerto mai proposto in Europa, la scenografia resta sempre essenziale con l’aggiunta della proiezione di alcune diapositive sullo sfondo e il disco bianco a centro palco. Denis intrattiene il pubblico con le storielle di The Musical Box e Supper’s Ready (in parte in italiano) mentre la band accorda gli strumenti. E’ indubbio che le musiche di Selling England  danno al concerto una completezza che Foxtrot non ha. Da Dancing with the Moonlight…, alle perfette esecuzioni di Firth of Fifht, Cinema Show, The Battle of Epping Forest, Supper’s (con la maschera del calamaro esclusiva del black show) e Horizons, il concerto è un susseguirsi di vibrazioni. Denis fa quasi tenerezza per il modo in cui ha fatto sue le movenze sceniche di Peter.
Nel Black Selling il brano The musical box è riproposto con la maschera e il finale quindi è da brividi quando la luce bianca illumina il volto del vecchio! Subito dopo attacca Horizons e subito The Battle of Epping Forest in un susseguirsi molto azzeccato.
 
blach selling_willow farm
 
Si chiude come al solito con The Knife prima dell’ovazione e le foto e gli autografi di rito.
Chiediamo a François Gagnon/Steve Hackett e Gregg/Phil se è possibile salutare Denis, ma Denis pare sia molto timido e riservato e che sia sceso una sola volta tra il pubblico per pochi minuti. François aggiunge che ha esigenze di "de-masking" che neccessitano di molto tempo. Chissà se e quando lo rivedremo….
Prossimo appuntamento: novembre 2008.
 
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...