In prima pagina su “Waterpolonline”!!

 
Ringrazio il dott. Mario Corcione che oggi ha pubblicato (praticamente in prima pagina nella "Posta dei lettori") sul suo sito www.waterpolonline.com una mia mail sul mondo pallanuotistico. Piccola cosa la mia lettera, piccolo e personale parere su di uno sport con il quale mi identifico sempre meno (seppur l’unico!).
 
 

Egregio Direttore,
premetto che sono un fedele tifoso del Posillipo ma innanzitutto uno sportivo per cui la lettera che segue prende solo spunto dalle due realtà più vincenti di oggi.
La Pro Recco oggi è una squadra formidabile e ad essa va tutto il mio apprezzamento.
Ho 33 anni, e mi sono avvicinato alla pallanuoto nel 1988 quando il Posillipo vinse la sua prima Coppa delle Coppe contro lo Jug Dubrovnik.
In quella serata, in quella stagione, nel Posillipo giocavano più o meno 12 giocatori napoletani.
Nel 1997, serata della prima Coppa Campioni, nel Posillipo giocavano 11 giocatori napoletani.
Nel 2007 il Recco, squadra dell’anno, vince la sua Coppa dei Campioni e il campionato con 3 genovesi, altri 3 liguri, 4 stranieri.
I tempi cambiano, ma la pallanuoto per me era lo sport dei colori della città, dei “sostenitori” dei circoli, della storia fatta in casa.
Vorrei fare tante domande, ma mi resta solo questa considerazione. Sempre più mi allontano anche io da questo sport.
Domenico

 
Risponde Mario Corcione: Anche a me piacciono le squadre fatte di giocatori locali, costruite con i prodotti del vivaio, ma non sempre è possibile: spesso esigenze di carattere societario (la necessità di vincere subito) lo impediscono. Ma il problema maggiore in questo momento, a mio avviso, è l’eccessivo lievitare degli ingaggi: la pallanuoto non ha la forza di sopportarli e alcune società a lungo andare ne pagano le conseguenze. In ogni caso, non credo che vi siano validi motivi di allontanarsi dalla pallanuoto: rispetto ad altre, è ancora una disciplina pulita, nella quale i veri valori dello sport continuano ad emergere. Io, ad esempio, pur amandolo in maniera sviscerata, mi sto allontanando dal calcio: ogni qualvolta guardo una partita, mi chiedo: è genuino quello che vedo oppure è tutto combinato? Mi creda, diecimila volte meglio la pallanuoto con tutti i suoi limiti, con tutti i suoi problemi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...