Un po’ di rispetto per la povera gente!

 
Per chi avesse ancora dubbi sugli stipendi e i privilegi dei parlamentari,scopro oggi che il 7 dicembre 2006 è uscito su L’Espresso un accurato servizio a riguardo.
I nostri rappresentanti al governo godono di stipendi smisurati e di vita spesata, compreso alloggio nella capitale. Deputati e senatori incassano ogni mesi più di 14 mila euro (ripeto? 14 MILA EURO) tra indennità, diaria e rimborsi vari.
Allo stipendio di 5.419,46 € netti mensili bisogna aggiungere: diaria  di 4.000 € per il soggiorno a Roma (ridotta di 206 € al giorno per ogni giorno di assenza dalle sedute con votazioni) e 4.200 € per “le spese inerenti il rapporto tra il deputato e l’elettore” (inclusi eventuali portaborse). Al senato, questa seconda voce è aumentata di 500 € al mese.
Poi c’è  il corposo capitolo dei trasporti: 3.300 € trimestrali per gli spostamenti tra luogo di residenza e aeroporto più vicino e tra Fiumicino e Montecitorio (sale fino a 4.000 € per chi abita a più di 100 km dall’aeroporto), 3.100 € di rimborso annuale per viaggi all’estero per studio o attività connesse a quella di parlamentare e 3.000€ di rimborso annuo per spese telefoniche.
Aggiungiamo: telepass gratis, libera circolazione marittima e su treni in Italia, voli aerei nazionali gratis, assistenza sanitaria integrativa, barberia e buvette a prezzi scontati, ristorante interno alla Camera, sconti per acquisto di automobili, apparecchi telefonici e altro (offerti da produttori e negozi di loro iniziativa), libero ingresso in cinema e teatri.
I parlamentari hanno diritto a un computer portatile che alla fine della legislatura, per motivi di privacy, resta loro.
I soli deputati nel 2005 sono costati alla collettività ben 40 milioni di euro.
E infine, le pensioni. Deputati e senatori, anche se in carica una sola legislatura, maturano il diritto a una pensione straordinaria. Il cosiddetto vitalizio varia da un minimo del 25% dell’indennità fino all’80% per chi ha più legislature alle spalle. Per maturarne il diritto non occorre però restare in carica cinque anni: oggi ci vogliono due anni, sei mesi e un giorno. Prima bastavano pochi giorni (ecco perché prima i governi duravano di meno, altro che legge anti-ribaltone!). Gli eletti dal popolo contano doppio: possono sommare la pensione dovuta alla loro attività professionale a quella ottenuta per rappresentare i cittadini.
La liquidazione parlamentare non è meno regale: 80% dell’indennità parlamentare moltiplicato per gli anni della legislatura, ossia minimo 35 mila euro.
Il report dell’Espresso continua sui consiglieri regionali: fino a 10 mila euro mensili più una serie di voci grottesche.
In Sardegna ci sono i “fondi per i gruppi”, ovvero 2500 € per consigliere più altri 5000 al gruppo di almeno cinque persone. Il Molise ha varato un “premio di reinserimento nelle proprie attività di lavoro” a tutti i consiglieri trombati o non ricandidati: chi si prende 72.000 € per essersi dimesso, chi si pappa l’auto blu per alleviare i primi cinque anni senza carica. C’è poi la “indennità di funzione" per i vertici di giunte e commissioni su misura: in pratica nasce una commissione ad hoc per qualcosa e subito partono le paghe. In Campania nel 2005 le commissioni erano 18, 1.650 € mensili per ciascuno dei dipendenti oltre allo stipendio di consigliere regionale (7 mila euro).
Per concludere, con il nuovo anno i prezzi dei treni italiani si "adegueranno" a quelli europei, aumentando dopo cinque anni di stabilità. A parte il fatto che i prezzi degli intercity sono già aumentati da circa un anno, visto che negli ultimi mesi tutti gli "Intercity" sono diventati "plus", promuoviamo allora l’adeguamento anche degli stipendi degli europarlamentari italiani (12.000 €/mese): in Germania questi prendono 7000€ al mese,  in Gran Bretagna 6800€ etc etc.
Come si dice dalle mie parti, la migliore parola è quella che non si dice….
Annunci

Una risposta a “Un po’ di rispetto per la povera gente!

  1. ciao Domenico
    si, sapevo dei tuoi problemi di pc
    un uccellino me lo aveva detto
    Acc ogni volta che leggo Domenico tra i commenti mi viene un colpo
    sai no???…passera’
    ciao buon anno
    Marina
    per le immagini nel blog
    allora le carichi sul tuo album foto
    tutte in una cartella
    che riapri ogni volta che devi caricare foto per metterle nel blog
    chiamala ad esempio le mie foto sul blog
    poi una volta caricate,
    vai anteprima nel tuo blog
    e clicchi di dx sull’immagine che vuoi e copi per intero ( tira bene fino in fondo…. col mouse )
    copi url
    quindi vai nel blog, fai il tuo intervento poi premi il tasto html
    e copi questo codice con dentro ulr della tua foto:
    <IMG src="qua url immagine">
    dove dice qua url foto
    ripremi html e vedi la foto
    se ci clicchi sopra di dx.
    puoi centrarla
    rimpicciolirla etc
    poi pubblichi
    avrai una sola foto grande nel post
    ciaooooo
    marina
     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...