Ti stiamo aspettando. Vieni ed unisciti a noi ora!

Non potevo non celebrare questo evento. Una parte del pianeta è in felice subbuglio visto che dopo 14 anni Antony George Banks, Michael John Cleote Crawford Rutherford e Philip David Charles Collins hanno deciso di passare un po’ di tempo assieme agli amici sparsi per l’Europa. Tra quelli ci sono io, visto che il 14 luglio prossimo verranno a trovarmi al Colosseo. Certo non sarò da solo, ci saranno forse altre 500 mila persone, però non sono geloso.

Peccato che altri due vecchi amici, Stephen Richard Hackett e Peter Brian Gabriel (allora, chi sapeva tutti i nomi per esteso?) hanno altro da fare. Ma almeno il secondo l’ho incontrato un paio di volte, una a Napoli, ma molto meglio ad Ancona al “Growing up tour”. A 53 anni ancora a giocare come i bambini: prima cammina a testa in giù, poi rotola all’interno di un pallone…

Dalla vita non si può volere tutto, quindi mi prendo ciò che di più che ottimo riserva questa notizia e non penso al fatto che parleremo poco dei tempi di Peter e mi toccherà ascoltare ancora una volta Phil che mi racconterà del tocco invisibile di quella donna a scapito di cose più interessanti come la storia del cinematografo.

Chissà, magari mi smentiranno, magari quel giorno di luglio Peter sarà a Roma per fare un po’ di shopping, vedrà un palco sotto al colosseo e si chiederà chi mai suonerà lì. Magari lo inviteranno sul palco..

Magari…

Canta bene Peter, lo fa da anni, raramente in verità, ma ancora con passione.

Dei tempi in cui aveva qualche chilo in meno e qualche capello in più non restano molte fotografie, chissà perché non se ne trovano molte. Per non parlare dei filmati: rarità.

Non credo mi racconterà ancora del carillon di Henry Hamilton-Smythe, oramai la cosa l’ha detta a tanta gente, ma allora io avevo meno di un anno, quando ha deciso che era stufo di raccontarla.

Però anche Phil ha raccontato belle storie, allora penso che il segreto era la mano sempre presente di Mike e Tony (può essere, ma allora Ray era un criminale??). Ecco, mi accontenterei di sapere delle trappole dei suoi sogni.

Ma ripensandoci, se si vedrà un bagliore di luce dopo il tramonto del sole, l’atmosfera è creata: “A glass of beer dear, what’s the time?”

(Domenico, 8 novembre 2006)

 

Annunci

6 risposte a “Ti stiamo aspettando. Vieni ed unisciti a noi ora!

  1. E’andata! Il 10 luglio sarò a Monaco!! Adesioni aperte….Altra tappa probabile: Berna, 17 giugno.

  2. :__)    Ahh Do, potessi anch’io un giorno invitarti a farti un viaggetto con me … la bene amata Scozia in primis. RIGOROSAMENTE in macchina; si dorme in tenda, lontano da campeggi e fatti "umani". A contatto PURO col verde, gli insetti (BLEAAAAH!), l’acqua dei laghi (ch’ friiiidd!!!). Praticamente come nel film "hold back the night". Ahh quelli passeggiano proprio nella mia amata Edimburgo, dove ho passeggiato anch’io! Ti rendi conto? Ogni volta che guardo quelle immagini scoppio in un "ci sono stata anch’iiiiio!!! Ero proprio lì, ti rendi coooonto?!" E il mio interlocutore si sente vibrare tutto… perché lo sballottolo, lo "scutoleo" come non mai (chiedi a Pas per conferma  ihihih)
    PS: che due giorni pazzeschi questi ultimi: ho persino avuto delle allucinazioni. Roba da scompisciarsi dalle risate per certi versi. Per altri, forse, scuoteresti il capo pensando "poveretta! sta proprio a pezzi, sta ragazza!"   ihihih
    baci    😛

  3. Ach, oltre che invitarti vorrei dire: "Ehi, ho due biglietti per…Vieni con me?" E invece si fatica un anno per poter raggiungere per 7 giorni il nostro spirito viaggiatore, chissà dove. Comunque in tenda non mi avrai!:)

  4. ma coooome in tenda non mi avrai??  e perché poi?   ahh, viaggiatore incompleto! Che senza un tetto non può stare! Tz Tz!  non ti ci facevo così fraccomodo. E cmq, quando sono stata in Scozia ho dormito in macchina, mica in tenda!  😉  Ché tanto io ci entro giusto giusto dietro   ihihih  e se ho lo zaino a farmi da schienale sto na pace  :-Prrrr   eheheh ihihih ohohoh uuuuh!
    NB: è divertente se gli altri possono leggere i nostri battibecchi, non trovi?  ihihih Quindi mi sta bene anche se rispo sul tuo di blog, solo sarà più difficile ricordarmi DOVE abbiamo "battibeccato" ihihih
    Un’aultima cosa, per ora: ho letto il tuo viaggio in Irlanda. Bello bello, ma manca di episodi piccanti e/o divertenti e/o particolari (opinioni circa il paesaggio a parte); ad esempio: possibile che non hai conosciuto nessuno? Non hai parlato con nessuno? Non hai ballato? e se sì, com’è andata?   ihihih ohohoh uuuh   Rido all’idea di te che balli la musica irlandese  Ari-  :-Prrrr  eheheh ihihih ohohoh uuuuh!
     

  5. In macchina???? Ma non è meglio un letto comodo comodo (persevero nell’allusione…). Ma tu pensa che se io avessi risposto nel tuo blog con "In tenda non mi avrai" ne avrei fatto un blog un po’…ehm…ambiguo! E’ vero, nessun aneddoto in Irlanda, ma era il primo racconto che scrivevo. Tu dirai, vabbè ma pure in Francia…Sorvoliamo…Parlato con qualcuno sì, ma ballato sui tavoli dopo 10 ore i giro proprio no. Però diciamola bene: ballato sui tavoli, no! ‘nu vas’forte!

  6. secondo me è un pochetto difficile ballare la musica irlandese su un tavolo giacché ti devi sbattere, saltare, piroettare. Ma cmq … nu vas’ forte …dritto in fronte ihihih (nu vas’e fiori 😉  tivibi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...