Parli come badi!

toto

Ho sempre pensato di raccogliere le frasi più divertenti del caro Totò, non solo quelle oramai di abuso comune tipo “Siamo uomini o caporali?” ma tutte quelle a cui abbiamo pensato (e che talvolta abbiamo pure detto) almeno una volta.

Molte di queste le ho trovate sull’ottimo sito www.votantonio.sm ma ora sembra che i suoi curatori lo abbiano abbandonato. Ma noi non abbiamo bisogno di leggerle perchè noi le abbiamo dentro, anzi Totò e le sue battute ci hanno fatto crescere, anzi meglio, ci hanno educati.

Totò, diciamocelo, mortificava le sue spalle sul set: penso alla scena della sedia a dondolo in “Totò, Peppino e i fuorilegge”, oppure all’onorevole Trombetta,  al ragionere d’Amore in “Totò, Fabrizi e i giovani d’oggi”, al paziente in sala operatoria in “Diabolicus”.  Per non parlare del sadismo in “Totò baby” (che non è tra i miei film preferiti).

Alla fine però nessuno ne esce davvero umiliato. Anzi, Totò può furoreggiare e dare libero sfogo alla sua genuina simpatia grazie proprio alle sue spalle: Peppino, Nino Taranto, Fabrizi, Macario, Castellani, Enzo Turco…

E noi ora perpetuiamo il rito.

da “Il Monaco di Monza” (1963)
Il marchese: Io discendo dai Borboni
Totò: Allora siamo quasi parenti! Quando io ero piccolo, in casa avevamo un barboncino piccolo così…
Il Marchese: Ah, il barbone, ‘o cane….AH AH AH

da “La banda degli onesti” (1956)
Totò: Il commissario lo buggero…
Peppino: E’ amico vostro?
Totò: Chi?
Peppino: Il commissario Lo Buggero…

da “Il Monaco di Monza” (1963)
Pasquale Cicciacalda è il monaco di Monza, Macario il novizio. La marchesa cerca di lui.
Bravo: La marchesa vuole il cappuccino!
Totò: Ah bene, un cappuccino pure a me. Tu che prendi?
Macario: A me un caffè!
Totò: Allora due cappuccini e un caffè!

da “Totò Diabolicus” (1962)
Totò mentre sta per “operare” De Vito:
“…che mestiere fa?”
Macellaio.
“E io pure.”
“come sarebbe a dire???”
” E io pure non sono macellaio”

– Buongiorno signora!
– E’ uomo.
– E’ uomo? Che brutta faccia!

– Chi è là? Nella sala operatoria non voglio estranei. Quel marinaio chi è?
– Ma professore quella è la sorella.
– La sorella del marinaio? Fosse anche la sorella dell’ammiraglio, non voglio nessuno!

– Oh basta, non la opero più. Si rivesta e se ne vada.
– Ma professore non possiamo lasciarlo aperto.
– E ricuciamolo, tanto l’ho tagliato male, chi se ne frega.

da “La banda degli onesti” (1956)
Maresciallo: Hanno arrestato il tipografo
Totò: Lo Turco!!
Maresciallo: No, lo svizzero!
Totò: Allora mi ha dato un nome falso…

da “I due colonnelli” (1962)
Totò: Sfondate quella porta
Soldato: Ma c’è sua suocera!
Totò: Sfondate quella suocera!!

da “Miseria e nobiltà” (1954)
Pasquale:”Io sono nato per fare il fotografo!”
Toto:”E quello è stato l’errore. Pasqua’ tu non dovevi nascere!”

Noi ti abbiamo accolto nel SENO della nostra famiglia, e tu accogliaci sul tuo…

da “Tototruffa 62”
Totò: Lei li ha avuti gli orecchioni?
Padrone di casa: no…
Totò: Strano…Me lo avevano detto
Padrone di casa: Chi?
Totò: Sua moglie…

Il napoletano lo si capisce subito da come si comporta, da come riesce a vivere senza una lira

Lei e’ un cretino, s’informi. (da “Totò Eva e il pennello proibito”, 1959)

Troia..Troia…Troia… questo nome non mi è nuovo!

Da “Gli onorevoli” (1963)
Totò: “Domani darò la scalata a Montecitorio!!!”
Cameriere: “Monte Citorio? Vi hanno messo negli alpini?”
Totò: “Vattene!!! Suicidati! Prenditi i barbiturici!”

Da “Che fine ha fatto Totò baby?” (1964)
Totò: Io sono figlio di una santa donna.
Pietro de Vico: E io?
Toto’:Tu sei figlio di una sigla, f.d.m., informati

Da “47 Morto che parla” (1950)
Ma come è morto il cavallo? Proprio adesso che si era imparato a non mangiare…

Da “Totò contro Maciste” (1962)
Il faraone rivolto a Totò:
Faraone:” “Tu prode!”
Totò: “A me non mi prode niente, a te ti prode qualcosa?”

Faraone: Quando tornerai vittorioso ti darò in sposa mia figlia
Totò: Non è possibile…non è il caso…Capirà non posso sposare una mezza calzetta qualsiasi.
Faraone: Mia figlia una mezza calzetta?!?!
Totò: Vabbè sarà una calzetta intera, un calzettone…

Da “I Tartassati” (1959)
Totò e Aldo Fabrizio sono finiti in ospedale dopo l’incidente con la moto, Fabrizi si deve far fare una puntura dall’infermiere che è la sora Lella
Fabrizi:- ..mi posso fidare?
Lella:- si figuri, io me le faccio anche da sola!
Totò:- si capisce, ci vuole un ago da matarassaia!
Lella:- MA COME SI PERMETTE!
Totò:- no perchè…dato che lei è una falsa magra…

Da “Totò Peppino e i fuorilegge” (1956)
..”durante le mie sofferenze, che sono state tante, io ti tenevo sempre
davanti agli occhi… se no, non sarebbero state sofferenze”
“Terè dove sei? Non ti vedo…Terè..io non ti posso vedere..”
“Un po’ d’acqua, ho la gola secca..Terè, mi so’ seccato..”

da “Signori si nasce” (1960)
Pio degli Ulivi (Peppino): Ma io in questa stanza da quando sono entrato sento una puzza…
Zazzà (Totò): Non te lo volevo dire ma anch’io da quando sei entrato la sento questa puzza!

Da “I due colonnelli” (1962)
Signor colonnello, cosa ne dobbiamo fare di lui?
TOTO’: Per ora fucilatelo, poi ne parleremo

Il Poveruomo se l’ è cavata. (Da “Miseria e nobiltà”, 1954)

_
Da “Totò terzo uomo” (1951)
Toto’:ti piace questo anello?
Carla:Si’ e’ bellisimo.Posso tenerlo?
Totò: Sì sì,tanto era per una che non lo ha voluto.

Da “Il monaco di Monza” (1963)
Totò: Vede,noi abbiamo bisogno di un alloggio,di una stanza
Nino Taranto: Concesso!
Totò: Grazie,ma ci basta un vasino…

Da “Totò e Cleopatra” (1963)
Ottavio (Agus): Devi sottomettere Cleopatra
Totò. Dove la devo mettere?
Ottavio: Sotto.
Totò: E lei ci sta?

Noi ti abbiamo accolto nel SENO della nostra famiglia, e tu accogliaci sul tuo…” (Miseria e nobiltà, 1954)

“Ognuno ha la faccia che ha, ma qualche volta si esagera…” (I tartassati, 1959)

da “Miseria e nobiltà”
– Lo sapete che non mi sono ancora abituata alla vostra cucina?
– Alla nostra cucina?! Non ci siamo abituati neanche noi…

A proposito di politica…non ci sarebbe una cosarellina da mangiare?

_

Era un uomo così antipatico, che sopo la sua morte i parenti chiedevano il bis

da “Totò cerca pace”
– Lo sapevo che eri un uomo pericoloso
– Io sono più pericoloso di un incrocio senza semaforo!

da “Totò Peppino e la Malafemmina”
– Gianni è nostro nipote!
– Allora voi siete…
– I nipoti di Gianni!…I Gianni di nipote!…Gianni ha un nipote…e chi è questo nipote!?!?
– Gli zii di Gianni!! Ma come ho fatto a non riconoscervi?!?
– Eh non è facile..siamo in borghese…siamo travestiti…

da “Il Monaco di Monza” (1963)
– Tu Don Egidio Filiberto Nicoletta….Nicoletta?!?! Chi è Nicoletta?!?!
– Nicoletta è l’ava…l’ava, la nonna.
– Nicoletta? Lava la nonna?? Perchè la nonna aveva i moncherini , non si poteva lavare da sola?

La “litania” de “Il Monaco di Monza”
(Totò) Assia Noris  (Macario) Ora pro nobis
Doris Duranti      – Ora pro nobis
Maria Denis        – Ora pro nobis
Sofia Loren        – Ora pro nobis
Anna Maria Pierangeli     – Ora pro nobis
Brigitte Dolorum  – Ora pro nobis
Tony Curtis         – Ora pro nobis
Curd Jurgens      – Ora pro nobis
Brigitte Bardot    – Bardot…
Brigitte Bardot Bardot…

da “Signori si nasce” (1960)
Signori si nasce, ma cretini come te si muore. E io mi meraviglio che non sei morto ancora

da “Totò cerca casa” (1949)
Se noi facciamo una petizione tutti quanti siamo, ad occhio e croce siamo una bella massa di petenti.

– Io sono il vicecustode del cimitero.
– Si vede.
– Dal berretto?
– No no. Dalla faccia.

da  “Totò all’Inferno” (1955)
– Questo è il girone dei lussuriosi. E’ riservato a quelli che nella vita hanno fornicato. Tu hai fornicato?
– Eh! Io ho fornicato sempre. Mi chiamavano il fornichiere.

da “Fifa e Arena” (1948)
– Senorita, esagerata tua madre che ha rubato due stelle al cielo per farti gli occhi così belli. Pazzo tuo padre, che ha rubato alle rose il colore delle tue labbra.
Nicolete (Totò): Signorina, tuo nonno era un criminale. E quel delinquente di tuo padre che rubava le sigarette al monopolio per farti gli occhi color tabacco. Insomma la voce pubblica di te sai cosa dice? Che sei bona. E io sono uomo di mondo.

 

Annunci

5 risposte a “Parli come badi!

  1. ahahahahhhhh   Il mio preferito rimane miseria e nobiltà
    – qua si mangia solo pane e veleno
    – Felì, ma quante volte te lo devo dire: qua si mangia SOLO veleno!
     
                                       – buon appetito bellezzza miiia
    la madre della ragazza: – e fa pure lo spiritoso!
     
    il principino: – il padre è cuoco, ha ereditato la ricchezza del padrone, 
    Felice:         – cuoco che bella parola…
    il principino  – ma mio padre non vuole che ci sposiamo, perché non è nobile
    Felice:         – sposati il cuoco!
    Pasquale:    – Felì non scherzaare
    Felice:         – ma un cuoco in famiglia fa sempre bene!
     
                                           il principino:    – ho un’eredità di 10mila lire
    Felice nella parte del principe, il padre :   – ma chi le ha viste mai 10mila lire … voglio dire, in contanti
     

  2. Grazie! Ma non erano 600 mila lire???
    Approvo tutto! Spesso mi viene da dire: "Noi ti abbiamo accolto nel SENO della nostra famiglia, e tu accogliaci sul tuo…."
     

  3. …sarò obsoleta,ma io ci metterei la famosa lettera dei Fratelli Capone in "Totò Peppino e la malafemmina" (che resta il mio film preferito)
    😉
    kisses
    A.

  4. ihihih probabile, Do. Ho buttato un numero a caso. Giusto per dare l’idea  😛
    ps: grazie mille per il vulcanica. Oddio, sto ancora tutta rossa in viso dall’emozione.
    Cmq l’allievo supera il maestro 😉 Vai alla grande!
    Mi piace il tuo spazio, lo terrò d’occhio, stanne certo. Mi ha ridato il gusto di vagare per blog, ma in blog di amici, o di amici di amici;
    in tal senso ho già fatto irruzione in quello di Ran, spero mi perdoni 😛
    baci
     
     

  5. Ahah, ran mi ha già avvisato di questa irruzione. Io non l’ho letta ancora, spero non abbiate sparlato di me. E non dire che supero il maestro che il tuo blog è inavvicinabile. Ora devo decidere tra due strade: la prima è curare con passione questo blog, ma poi si capirebbe che al lavoro non faccio nulla; la seconda…lavorare!!!
    Benvenuta allora!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...